CNA informa: Riaperti i termini del Microcredito – finanziamenti della Regione Abruzzo al tasso dell’ 1%

CNA/Fidimpresa: operatore territoriale gratuito !!

LE DOMANDE POTRANNO ESSERE PRESENTATE DAL 9 AL 17 MARZO

BENEFICIARI

  • Iniziative imprenditoriali e di lavoro autonomo per costituende
  • Imprese individuali, società di persone, società cooperative e lavoratori autonomi o liberi professionisti già costituiti.
  • le imprese ammesse a presentare domanda o come ditte individuali, società di persone lavoratori autonomi e professionisti che però abbiano conseguito un volume di affari non superiore ai 200.000 euro se in regime di contabilità ordinaria ( desumibile dalla dichiarazione I.V.A. per l’anno d’imposta 2014 al “rigo VE 40”) oppure ai 100.000 di volumi di affari euro se in contabilità semplificata ( desumibile dalla dichiarazione I.V.A. per l’anno d’imposta 2014 al “rigo VE 40”)
  • Per i professionisti il volume d’affari non deve superare l’importo di euro 50.000,00, desumibile dalla dichiarazione I.V.A. per l’anno d’imposta 2014 al “rigo VE 40”  

 ENTITA’ DEI FINANZIAMENTI

Ditte individuali

– importo minimo: 5.000 euro

– importo massimo: 10.000 euro

 Società di persone (sas o snc)

– importo minimo: 10.000 euro

– importo massimo: 25.000 euro

 CARATTERISTICHE DEL MICROCREDITO

Durata: 60 mesi (incluso il periodo di preammortamento)

Spese per l’Istruttoria: 0

Tasso: 1%

Preammortamento: sei mesi a tasso zero

SPESE AMMESSE

  • le spese di funzionamento e di gestione (a titolo indicativo ma non esaustivo si riportano le seguenti voci: utente, affitti,..), le spese per consulenze specialistiche inerenti il programma proposto;
  • le spese per investimenti fissi, limitatamente a macchinari, impianti, software, attrezzature generiche, scorte di magazzino, mezzi mobili, opere murarie per adeguamento e messa a norma dei locali, direttamente connessi all’attività.
  • L’acquisto di autovetture/automezzi è ammissibile limitatamente ai mezzi dedicati, indispensabili per l’attività d’impresa. È inammissibile l’acquisto di autovetture/automezzi ad uso promiscuo.
  • E’ ammissibile l’acquisto di materiale usato, purché nel rispetto di quanto stabilito all’art. 4 del D.P.R. n. 196/2008, così come modificato dal DPR del 05/04/2012 n. 98.
  • Non sono ammissibili le spese relative a beni o servizi acquistati da fornitori con cui intercorrano rapporti di controllo o di collegamento di cui all’art. 2359 c.c., o nella cui compagine sociale siano presenti soci o titolari di cariche nell’ambito del soggetto beneficiario, o coniugi, parenti e affini entro il terzo grado. Per quanto riguarda i beneficiari persone fisiche tra questi e i fornitori non devono intercorrere rapporti di coniugio, parentela e affinità entro il terzo grado.

Sono escluse le seguenti tipologie di spese:

             interessi passivi;

             imposta sul valore aggiunto recuperabile.

Tutte le spese dovranno essere sostenute successivamente alla presentazione della domanda.DOCUMENTI DA PRODURRE

Per le imprese costituite:

  • Copia del documento di identità del legale rappresentante;
  • Copia del codice fiscale del legale rappresentante;
  • Certificato di iscrizione alla CCIAA competente non anteriore a 6 mesi, con vigenza e indicazionedella data di inizio di attività.
  • Situazione economico/patrimoniale, se in contabilità ordinaria, o prospetto di conto economico, sel’impresa è in regime di contabilità semplificata , chiusa al 31/12/2015;
  • Copia della dichiarazione dei redditi dell’ultimo periodo d’imposta, presentata dal Soggettorichiedente con allegato il modello IVA. In caso di costituzione dal 01/01/2015 al 31/12/2015, ilvolume d’affari deve essere attestato dal registro riportante la liquidazione annuale IVA. Per isoggetti costituiti dal 01/01/2016 il volume d’affari deve essere attestato da copia delle fattureemesse o registro dei corrispettivi dalla data di inizio attività fino all’ultimo giorno lavorativoantecedente la data di apertura dello sportello corredata da idonea autodichiarazione ai sensi delDPR 445/2000 dalla quale risulti che la documentazione inoltrata riferita al periodo sia completa ditutti i ricavi conseguiti;
  • Autodichiarazione De minimis (Mod.6);

 Autocertificazione sulla regolarità contributiva, contenente i dati per richiesta DURC (matricola

INPS, INAIL) o modello equipollente (Mod. 7);

  • Copia titolo di disponibilità dell’immobile sede dell’investimento esclusivamente se lo stesso è

riferito ad opere murarie o comunque vada ad impattare sull’immobile stesso (Mod.8).

Per le imprese costituende:

  • Copia del documento di identità del richiedente titolare o primo richiedente/rappresentante;
  • Copia del codice fiscale del richiedente titolare o primo richiedente/rappresentante;
  • Autodichiarazioni di non bancabilità rese, ai sensi del D.P.R. 445/2000 da ogni singolo componente(corredate da documento di identità). (Mod.5);
  • Curriculum richiedente e/o degli eventuali soci.

 Non possono accedere al microcredito:

  • chi è già stato finanziato con il bando microcredito delle precedenti edizioni;
  • le società di capitali (SRL e SPA)
  • chi non ha almeno una sede operativa in Regione Abruzzo;

•             le imprese dei settori pesca, acquacultura, industria carbonifera, attività di lotterie-scommesse e case da gioco, le organizzazioni associative, il trasporto merci su strada conto terzi

PER INFO: CNA TERAMO0861/239408 (Simona Crescenti) 0861/239626 (Sabrina Di Francesco) 0861/239405 (Concetta Ricci)